Mentre il governo e l’equipaggio della Sea Watch portano avanti da sette giorni l’ultimo scontro sull’autorizzazione allo sbarco dei 43 migranti a bordo della nave che si trova in attesa a 16 miglia da Lampedusa, un’altra imbarcazione con 45 persone a bordo è arrivata nell’isola approdo della maggior parte delle carrette del mare che partono dalla Libia. A intercettarli, ormai sotto costa, sono state delle motovedette della Guardia Costiera e della Guardia di Finanza.

A bordo si trovavano anche due bambini e una donna incinta che, insieme al resto del gruppo, sono stati fatti scendere a terra e portati nel locale hotspot. I migranti identificati dalle autorità provengono dall’Africa Centrale e dal Corno d’Africa, soprattutto da Senegal, Costa d’Avorio, Kenya e Somalia.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Malaysia Airlines MH17, tre russi e un ucraino incriminati per il disastro aereo

prev
Articolo Successivo

Mohamed Morsi, Erdogan accusa l’Egitto: “È stato ucciso”. I seguaci al processo: “Lasciato a terra per 20 minuti”

next