Oggi alle 18 scende in campo la nazionale di calcio femminile nelle eliminatorie del Campionato mondiale. E la processione di San Vito, per questo, passa in secondo piano. Tra le giocatrici della nazionale italiana, infatti, c’è la parrocchiana di Castelguidone, la bomber Daniela Sabatino, che è anche attaccante del Milan. Il parroco, don Alberto Conti, ha posticipato di un’ora la processione del piccolo paese dell’alto Vastese per permettere a tutto il paese di farle il tifo.

“Sarò il primo tifoso di Daniela: per questo ho deciso di far slittare a dopo la partita la processione del nostro santo”, ammette il don, divertito e super tifoso. A poche ore dall’inizio della gara, il parroco manda, attraverso la rete, il suo ‘in bocca al lupo’ alla fedele parrocchiana.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Gli trovano ovuli nella pancia e lo trattengono in aeroporto per ore: ma l’uomo aveva semplicemente mangiato fagioli

next
Articolo Successivo

Tiberio Timperi: “Per fare tv devi saper puntare sul lato bieco della vita. A me piace l’aspetto bello dell’umanità”

next