Oggi alle 18 scende in campo la nazionale di calcio femminile nelle eliminatorie del Campionato mondiale. E la processione di San Vito, per questo, passa in secondo piano. Tra le giocatrici della nazionale italiana, infatti, c’è la parrocchiana di Castelguidone, la bomber Daniela Sabatino, che è anche attaccante del Milan. Il parroco, don Alberto Conti, ha posticipato di un’ora la processione del piccolo paese dell’alto Vastese per permettere a tutto il paese di farle il tifo.

“Sarò il primo tifoso di Daniela: per questo ho deciso di far slittare a dopo la partita la processione del nostro santo”, ammette il don, divertito e super tifoso. A poche ore dall’inizio della gara, il parroco manda, attraverso la rete, il suo ‘in bocca al lupo’ alla fedele parrocchiana.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Gli trovano ovuli nella pancia e lo trattengono in aeroporto per ore: ma l’uomo aveva semplicemente mangiato fagioli

next
Articolo Successivo

Tiberio Timperi: “Per fare tv devi saper puntare sul lato bieco della vita. A me piace l’aspetto bello dell’umanità”

next