In un’intervista al settimanale “You”, Nicole Kidman ha raccontato alcuni particolari inediti della sua infanzia, come il fatto di aver mangiato di tutto, anche le cose più disgustose, per un certo periodo della sua vita da bambina. “Mangiavo di tutto. Anche formiche, anche se non avevano un buon sapore…- ha confidato la Kidman nel corso della sua intervista-. Un po’, come dire, acide. Avevano un gusto strano. Mangiavo di tutto. Avrò mangiato qualsiasi cosa commestibile. Larve, lombrichi e insetti”.

“I miei genitori – ha spiegato ancora la Kidman – si lanciavano le palle di neve a Washington e io avrò avuto due anni. Ricordo che mi chinavo e con i pugni ne raccoglievo un po’, dicendo: ‘Non riesco a tirare la neve, allora la mangio!‘ ”. La bionda attrice non ha nascosto insomma di aver avuto i sintomi della sindrome di Pica, conosciuta anche come picacismo, ovvero la tendenza morbosa ad ingerire tutto ciò che è tecnicamente “commestibile”, anche se di dubbio gusto.