Un gatto è stato scuoiato e infilzato in uno spiedo con lo scopo di essere poi cotto. Il fatto è accaduto nel piazzale della stazione di Campoleone ad Aprilia (Latina). Il video di questa scena macabra e disturbante è stato girato lo scorso 5 giugno da un cittadino che poi lo ha mandato alla Lav. L’uomo che ha compiuto il gesto, con tutta probabilità senza fissa dimora, ha affermato di aver trovato l’animale già morto e di averlo preparato per poi mangiarlo.

“Una scena che ci lascia profondamente turbati, sia per l’animale ripreso che per le condizioni di degrado in cui, evidentemente, versa l’autore del gesto”, dichiara all’Adnkronos Ilaria Innocenti, responsabile Animali familiari Lav che aggiunge: “Censuriamo questa azione come un fatto gravissimo, che suscita ribrezzo e colpisce profondamente la sensibilità pubblica, e che sembra inoltre configurare diversi profili illeciti, dall’uccisione di animali, nel caso venisse accertato che il gatto sia stato intenzionalmente ucciso, alla macellazione clandestina, solo per citarne alcuni”.

Il parcheggio della stazione si troverebbe in una situazione di degrado e nell’area e vivono (pacificamente) cani e gatti randagi, che vengono accuditi volontariamente dai cittadini. Quelli che hanno denunciato la scena dell’orrore.