Kit Harington, l’attore interprete di Jon Snow, non ha retto alla fine della celebre serie tv Game of Thrones. L’attore protagonista della celebre saga si è infatti ricoverato volontariamente in una clinica di lusso per curare i suoi disturbi da stress e abuso di alcol, come rivela Page Six. “La fine dello show lo ha colpito molto duramente”, rivelano alcune fonti a Page Six. Harington, 32 anni, è già stato ricoverato oltre un mese alla clinica Privé-Swiss in Connecticut, alla modica cifra di 120mila dollari al mese. “Kit ha deciso – spiegano dal suo entourage – di usare questa pausa nei suoi impegni lavorativi come opportunità per risolvere alcuni problemi personali“.

Chissà se lo stress che ha causato questo crollo a Kit Harington rientra nel “bornout” da lavoro che l’Oms ha appena definito come condizione medica. Certo la fine di un capitolo così importante per la carriera di un attore può portare a difficoltà emotive: “Ha avuto un momento in cui si è chiesto ‘E ora, cosa c’è dopo?'”, ha aggiunto un suo amico.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Grande Fratello, Lele Mora: “Se io e Gennaro siamo stati amanti? Ecco la verità”

prev
Articolo Successivo

Asia Argento: “Se Morgan perde la casa non è colpa mia ma se ora intende riprendere in mano la propria vita io…”

next