“Qualcuno che è innocente non si impicca. Pensate alle vittime quando sostenete che cosa ha fatto ad almeno 10 ragazze”. È l’accusa lanciata dalla 29enne pattinatrice americana Bridget Namiotka che su Facebook ha pubblicato diversi messaggi contro il pattinatore John Coughlin, suo partner che si è suicidato impiccandosi il 18 gennaio scorso proprio dopo aver ricevuto la notifica di sospensione dal Centro americano per lo Sport Sicuro (US Center for SafeSport) a causa delle accuse di molestie sessuali mosse nei suoi confronti. Lui e Namiotka hanno fatto coppia nel pattinaggio artistico per tre anni, dal 2004 al 2007, quando lei aveva dai 14 ai 17 anni e lui dai 18 ai 21.

“Mi spiace, ma John ha fatto del male ad almeno 10 persone inclusa me“, ha scritto ancora Namiotka rispondendo a un post su Facebook in memoria di Coughlin. “Ha abusato sessualmente di me per due anni“. La pattinatrice ha sporto anche una denuncia in tribunale, dove è rappresentata assieme ad altre ragazze che si dicono vittime del pattinatore dall’avvocato John Manly, già leader della difesa nel caso delle oltre 200 atlete della Federginnastica Usa contro Larry Nassar, l’allenatore condannato a 175 anni di prigione: “Le mie clienti e io vogliamo che una cosa sia chiara: John Coughlin ha usato la sua posizione di fiducia e potere e prominenza nel pattinaggio artistico per abusare sessualmente molti minori. Io rappresento tre di loro”, ha spiegato Manly a Usa Today.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Eurovision 2019, l’interpretazione di “Soldi” di Mahmood nella lingua dei segni olandese è trascinante

prev
Articolo Successivo

Alberto Tomba a Epcc, il tre volte campione olimpico ripercorre la sua carriera e parla delle sue passioni di oggi

next