Io amo il cinema. Voi amate il cinema. È l’avventura di scoprire una storia per la prima volta”. Inizia così la lettera-appello scritta e pubblicata su Twitter da Quentin Tarantino. Il celebre regista, in gara al Festival di Cannes, memore forse del furto della sceneggiatura di The Hateful Eight, ha chiesto infatti ai suoi fan di non far trapelare alcuna notizia dopo la première della sua nuova pellicola in Costa Azzurra. “Sono molto eccitato di essere qui a Cannes per condividere con il pubblico del festival Once upon a time… in Hollywood. Gli attori e la troupe hanno lavorato duramente per creare qualcosa di originale e io vi chiedo solamente di evitare di rivelare qualcosa che poi precluda a chi lo vedrà in seguito di vivere l’esperienza nello stesso modo”, ha scritto Tarantino.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

James Bond, arriva sul set il “coach di intimità” per le scene di sesso sfrenato

next