“La Repubblica ha l’obiettivo di colmare le fratture che si aprono nella società. Chi detesta la democrazia vuole che le fratture si allarghino, divenendo conflitti insanabili, che seminino paure e rancore, che la Costituzione divenga irrealizzabile. Abbiamo sconfitto quel terrorismo”. Lo afferma il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, durante il suo intervento alla facoltà di Scienze politiche dell’Università La Sapienza di Roma, per la cerimonia di intitolazione dell’aula XIII a Massimo D’Antona, il giuslavorista e docente assassinato dalle Nuove Brigate Rosse nel 1999.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Salvini, il sindacalista ‘Zorro di piazza Duomo’: “Ci è costato 650 euro quello scherzo ma è stato come un orgasmo”

next