Senza voto. Il Pd di Walter Veltroni aveva una grande organizzazione web avanti anni luce rispetto ai 5 Stelle. Oltre a gestire un sito aggiornato partitodemocratico.it, che non aveva nulla da invidiare ad una testata con una redazione web vera e propria, c’era persino una piattaforma web dal basso: eh sì, si chiamava Pd Network, quasi 50mila militanti che scrivevano, scrivevano tanto, chiedevano; ma i vertici non rispondevano. A memoria di questa grande community web (che ora Zingaretti dice di voler ricostruire) è rimasto solo il nome del loro account Twitter, @pdnetwork appunto. Ok il Pd c’è, ma il network dov’è finito? E’ una guerra tra bande, renziani vs. zingarettiani, calendiani, facciamoretiani, giacchettisti, ecc. Tutte chiacchiere sul web che finiscono in niente.