Fuori gara: Grillo che non fa più quasi politica dai suoi canali e Di Battista che fa il Di Battista ovvero il battitore libero, scompare e ricompare (ma attento perché senza tv è facile farsi dimenticare). Tra quelli che ricompaiono c’è anche Berlusconi, che usa la rete solo in mera funzione elettorale. Per lui i social sono solo due o tre slogan da far girare, voto zero spaccato come avrebbe detto il mio prof di matematica al liceo.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

‘Fabio Fazio lo paghi Macron’. Se il programma della Meloni è questo, qualcosa non va

prev
Articolo Successivo

Radio Radicale, appello di Fiammetta Borsellino: “Garantisce pubblicità dei processi. Fine convenzione inaccettabile”

next