Foto Roberto Monaldo / LaPresse<br /> 02-04-2019 Roma<br /> Politica<br /> Camera dei Deputati - ddl su violenza domestica di genere<br /> Nella foto Laura Boldrini<br /> Photo Roberto Monaldo / LaPresse<br /> 02-04-2019 Rome (Italy)<br /> Chamber of Deputies - Bill on domestic violence against women<br /> In the pic Laura Boldrini

Voto 5. Presidia la rete come pochi a sinistra. Non saprei dire quando è diventata la nemica numero 1 di Salvini o se è lei che si è messa dalla parte opposta. Chi ha usato chi? Non lo so, è sicuramente vero che grazie ai 5 Stelle (quando erano all’opposizione) e Salvini, Laura Boldrini è diventata suo malgrado l’icona di una certa sinistra ‘radical chic’. Insieme ad altri ma più degli altri. Ora, secondo un recente articolo di Selvaggia Lucarelli su il Fatto Quotidiano e un’analisi sull’Espresso, starebbe vincendo la gara social con il ministro dell’Interno, non mi risulta però che stiamo aumentando i consensi per la sua parte politica. Quindi bene la personale gara sui social ma ahimè come ho già detto per Calenda, non è automatico che la strategia porti voti. Anzi, il rischio è che sia controproducente per il suo partito visto che resta sui ‘temi di Salvini’, come immigrazione e diritti civili.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

‘Fabio Fazio lo paghi Macron’. Se il programma della Meloni è questo, qualcosa non va

prev
Articolo Successivo

Radio Radicale, appello di Fiammetta Borsellino: “Garantisce pubblicità dei processi. Fine convenzione inaccettabile”

next