Keith Flint, il cantante dei Prodigy, si è suicidato dopo essersi separato dalla moglie giapponese Mayumi Kai e aver messo in vendita la sua casa nell’Essex. È quanto emerge a due giorni dalla morte dell’artista, come riporta il tabloid britannico “The Sun”, secondo cui proprio la rottura con la moglie lo avrebbe spinto a ricominciare con stupefacenti, alcol e antidepressivi da cui era riuscito a disintossicarsi proprio grazie a questa relazione. Da luglio, quando si erano separati, Flint era entrato in depressione – sottolinea ancora il Sun – anche per il fatto che lei gli avesse chiesto di mettere in vendita la casa di campagna, nell’Essex, dove si era rifugiato negli ultimi anni per condurre una vita “rurale”, quella casa in cui è stato trovato morto.

Il giorno prima di morire però, aveva partecipato ad una gara podistica di 5 km, la Parkrun a Chelmsford: “Pareva essere in grande forma e spirito alla Chelmsford Parkrun stabilendo il suo record personale di circa 21 minuti…”, ha detto il giornalista e runner Rob Hadgraft, suo amico.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Andy van der Meyde: “Ho baciato in bocca Zlatan Ibrahimovic ma…”

prev
Articolo Successivo

Alessandra Amoroso: “Emma ha il suo pensiero, l’ha voluto dire, brava! Sono altri quelli che dovrebbero vergognarsi”

next