Dopo le polemiche nate dall’attacco rivolto a Wanda Nara dell’ex calciatore Fulvio Collovati a “Quelli che il calcio, sulla vicenda è intervenuta la moglie Caterina che, in un’intervista ai microfoni di Rai Radio2, ha detto di condividere quanto detto dal marito e ha parlato anche del loro rapporto. “Di tattiche io e Fulvio non parliamo mai. Su questo io e Fulvio siamo d’accordo, le donne devono stare un passo indietro, lo dico ad alta voce – ha detto -. Lasciamo che il calcio resti commentato dai maschi, basta con questo politicamente corretto che ci distrugge”.

“E anche i politici che si sono scagliati contro mio marito, si occupassero del perché le donne che vanno a denunciare un compagno violento o un marito violento vengono ammazzate dopo due minuti perché nessuno fa una legge in grado di mettere in galera subito gli uomini violenti”. Caterina ha voluto poi difendere il marito da chi lo ha accusato di sessismo con pesanti commenti sui social: “Fulvio Collovati, mio marito, è l’uomo più rispettoso che io abbia conosciuto al mondo, il rispetto gliel’ha insegnato sua madre quando era bambino, ha cresciuto due figlie, io gli sto accanto da 37 anni. E’ di una grande correttezza anche quando si pone in tv, questa gogna mediatica cui è stato sottoposto è di una cattiveria infinita“.

Infine, una battuta anche sul caso Wanda Nara e Icardi da cui è partito tutto il dibattito: “La vicenda Wanda Nara è surreale, mi chiedo se lei voglia utilizzare il povero Icardi per arrivare chissà dove”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Harry e William sempre più lontani: dividono anche lo staff per non far litigare le mogli Meghan e Kate

next