Voglio riportare Luttazzi in Rai“. A dirlo è il direttore di Rai 2 Carlo Freccero nel corso di una conferenza stampa a Viale Mazzini. “Senza la satira che televisione pubblica sarebbe? È finita l’epoca di Berlusconi e quella di Renzi ci mancherebbe che si proibisca la satira“, aggiunge.”Mi sembra essenziale che Luttazzi torni in Rai ma se sarà non succederà prima dell’autunno – conclude – non posso lasciare la sua satira feroce nella nebbia del potere del politicamente corretto”. Daniele Luttazzi manca dalla Rai dal 2001, quando ci fu il cosiddetto “editto bulgaro” di Silvio Berlusconi. Il suo talk show Satyricon era stato infatti cancellato dai palinsesti, nonostante il grande successo e gli ascolti record, dopo la vittoria di Berlusconi alle elezioni politiche di quell’anno.

Il programma si era attirato da subito le critiche della destra, che aveva accusato Luttazzi di “volgarità” per la scenetta della coprofagia, ma ad accendere le polemiche era stata la sua intervista al giornalista Marco Travaglio, che aveva presentato il suo libro “L’odore dei soldi”, sull’origine dei capitali con i quali l’ex cavaliere aveva cominciato la sua attività imprenditoriale, in una puntata andata in onda poco prima dell’inizio della campagna elettorale. Berlusconi querelò sia il giornalista che Luttazzi chiedendo dieci milioni di euro di risarcimento. Nel 2015 i due vennero poi assolti.

 

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

PADRINI FONDATORI

di Marco Lillo e Marco Travaglio 15€ Acquista
Articolo Precedente

Das Boot, una storia di sopravvivenza che esplora il tormento emotivo della vita durante la seconda Guerra Mondiale

next
Articolo Successivo

Carlo Freccero rivoluziona il palinsesto di Rai 2: “Detto fatto” e “I fatti vostri” di Magalli a rischio chiusura dopo 25 anni

next