Meghan Markle e l’ex First Lady Michelle Obama si sono incontrate in gran segreto a Londra. L’occasione è stata la presentazione londinese del libro “Becoming“, l’autobiografia di Michelle che è già un grande successo: le due hanno avuto un faccia a faccia nel backstage dell’evento sold-out al Southbank Center, in cui hanno parlato di temi cari ad entrambe. Ma non solo. Michelle Obama ha dato infatti anche qualche consiglio alla duchessa del Sussex: in particolare, la moglie di Barack Obama le ha suggerito di “prendersi qualche tempo e non avere fretta di fare qualsiasi cosa“. “Come me, Meghan probabilmente non ha mai sognato che avrebbe avuto una vita come questa, e la pressione che senti, da te stesso e dagli altri, a volte può sembrare molto”.

“Io – ha raccontato la stessa Michelle in un’intervista  alla rivista Good Housekeeping– ho trascorso i primi mesi alla Casa Bianca principalmente occupandomi delle mie figlie, assicurandomi che avessero un buon inizio di scuola e si facessero nuovi amici prima di lanciarmi in lavori più ambiziosi“. “Penso che sia ok, addirittura una buona cosa, fare così”. La First Lady ha quindi consigliato a Meghan di occuparsi di qualcosa che la appassiona – entrambe hanno fatto della valorizzazione e del rafforzamento del ruolo della donna nella società una priorità – sostenendo che nel suo caso molta ispirazione e speranza le sono arrivati dagli incontri con giovani donne entusiaste.

L’incontro tra le due donne è stato confermato da Kensington Palace al Sun Online e la notizia è arrivata proprio mentre a Londra impazzano le voci di tensioni e dissapori all’interno della Famiglia Reale, in particolare tra i due principi William e Harry e le rispettive mogli. Per la prima volta infatti, i due fratelli non passeranno il Natale insieme a Sandringham e pare proprio che questa rottura della tradizione sia da imputare alle liti tra le due cognate.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Galateo di Natale: 8 regole semplici ma efficaci per non sbagliare un colpo e superare le feste in grande stile

prev
Articolo Successivo

Grande Fratello Vip, ragazzi aggrediscono per strada la madre di Giulia Salemi: “Strega devi morire”

next