Claudia Montanarini e Daniele Pulcini hanno avuto una relazione piuttosto turbolenta tra il 2003 e il 2013, da anni la coppia continua la proprio battaglia nelle aule dei tribunali tra denunce e accuse reciproche. L’ex tronista di Uomini e Donne il 27 novembre scorso ha preso parte all’udienza del processo in cui è accusata di maltrattamenti in famiglia, in particolare per la condotta avuta nei confronti dei suoi tre figli “costretti ad assistere a violenti litigi” tra parolacce, imprecazioni e maledizioni rivolte all’ex compagno immobiliarista in presenza dei piccoli.

Non solo, la Montanarini sarebbe accusata anche di aggressioni fisiche, schiaffeggiamenti e insulti nei confronti dei minori. Stando alla ricostruzione del vice procuratore Andrea Beccia, la tronista fino al dicembre del 2015 avrebbe commesso atti di violenza nei confronti dei figli in maniera reiterata generando, come si legge dalle carte, “un grave stato di turbamento psicologico“. Secondo il pubblico ministero la donna avrebbe impedito ai figli di vedere il padre e di parlargli al telefono in caso di mancato versamento del mantenimento richiesto, avrebbe anche incolpato l’uomo “delle loro difficoltà economiche” che li aveva costretti al distacco dell’energia elettrica nella propria abitazione.

I comportamenti contestati alla Montanarini sono numerosi, nel 2014 dopo l’arresto di Pulcini disse: “È un delinquente, deve stare in galera“, comunicando, secondo i pm, la notizia ai figli in maniera spregiudicata. L’immobiliarista fu coinvolto nell’inchiesta Mafia Capitale ma a settembre scorso è stato assolto da ogni accusa. A luglio scorso il settimanale Oggi aveva parlato di un loro processo in cui “lui accusa lei di avergli voluto rifilare una fregatura da 55mila euro, prendendo un assegno custodito nella cassaforte di casa e mandando un’amica a incassarlo”. La Montanarini lo aveva definito “un pazzo ossessionato che tiene ostaggio me e i miei figli mosso da vendetta e odio cieco, che usa tutte le sue armi per colpire con crudeltà”.

“Il furto dell’assegno ci vede parte lesa, ma non calcheremo la mano. Vogliamo evitare il cumulo di altre condanne e impedire che Claudia possa finire in carcere ed essere separata dai suoi figli”, aveva detto l’avvocato di Pulcini a Oggi mentre la Montanarini aveva spiegato: “La mia storia è un romanzo horror (…) Ho scelto come linea quella del silenzio soprattutto per tutelare i miei figli che sono quelli più colpiti da situazioni allucinanti e dolorosissime avendo anch’essi una vita sociale che troppo spesso viene sottovalutata”. I precedenti in tribunale sono numerosi. Si era per esempio scoperto che l’ex tronista lo aveva accoltellato, distrutto la Ferrari con un ferro da camino. Aveva poi aggredito una donna pensando fosse l’amante del marito incaricando due poliziotti, in cambio di soldi, di minacciarla. Una storia che le era valsa una condanna a 3 anni e 4 mesi di reclusione.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Incidente Michele Bravi, parla il fratello della vittima: “Ha distrutto ben più di una famiglia e non ci ha fatto neanche una chiamata”

next
Articolo Successivo

Claudia Pandolfi rivela: “Sono un po’ lesbica dentro, quando ho ricevuto avances da donne le ho accettate”

next