Una manovra brusca e poi il violento scontro con una motociclista di 58 anni, Rosanna Colia, deceduta durante il trasporto in ospedale. È questa secondo le prime ricostruzioni la dinamica dell’incidente in cui giovedì sera è stato coinvolto il cantante Michele Bravi, in zona San Siro a Milano. Vincitore della settima edizione di X Factor, Bravi era alla guida di una Bmw noleggiata con il car sharing, quando durante un’inversione di marcia o, come sostiene il suo legale intervistato dal Corriere della Sera che contesta la versione della polizia locale, una svolta a sinistra per accedere ad un passo carraio posto sull’altro lato della strada, si è scontrato con la moto che proveniva in senso opposto. Lui, che ha riportato solo qualche escoriazione sul volto, si è subito fermato a prestare soccorso ma per la donna non c’è stato nulla da fare. Saranno ora i magistrati ad esprimersi sulla base dei rilievi e delle perizie disposti sui veicoli. Bravi, risultato negativo ai test su alcol e droga, è indagato per omicidio stradale e rischia da due a quattro anni di carcere. 

È stato lo stesso Bravi sabato mattina ad annunciare pubblicamente quanto era accaduto. Dopo aver saputo che la donna era morta, il cantante ha deciso di esprimere pubblicamente il proprio cordoglio con alcune dichiarazioni al Corriere: “Sono giorni di profondo dolore, questo avvenimento ha sconvolte le vite di tutti coloro che erano legati alla persona che non c’è più e a me”. Poi il suo staff ha pubblicato un post sulla sua pagina Facebook per informare i fan che tutti gli impegni del cantate erano stati annullati.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Precedente

Fedez lascia X Factor e dice addio alla tv: “Voglio concentrarmi solo sulla mia musica”

next
Articolo Successivo

Tiberio Timperi cade in diretta, Francesca Fialdini: “Io non c’entro!”. Poi la domanda imbarazzante

next