La delegata Katia Tarasconi, consigliera regionale in Emilia-Romagna, è intervenuta all’Assemblea nazionale del Pd e si è scagliata contro i vertici del partito: “Ritiratevi tutti, ripartiamo dalle idee. A nessuno, là fuori, interessa delle vostre correnti e delle vostre liti”. Poi, alla fine del discorso, si è infuriata: “Basta essere ostaggio di qualcuno. Noi dovremmo stare in mezzo alla gente, eppure vedo che anche qui c’è un cordone che divide i delegati più importanti a quelli ritenuti meno importanti”. Il 7 luglio scorso Tarasconi aveva accusatogli esponenti di spicco del Pd di aver perso contatto con la realtà.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Sì Tav, in piazza a Torino scende Forza Italia tra slogan pro Berlusconi, ‘pensionati all’attacco’ e richieste a Salvini: ‘Torna’

prev
Articolo Successivo

Liberi e Uguali (e in perenne disaccordo): il partito che doveva unire la sinistra è già morto. Le sue anime? In ordine sparso

next