“Se l’Italia è a rischio infrazione da parte dell’Unione europea? Mi stupirei del contrario”. Così l’ex ministro dell’economia Pier Carlo Padoan a margine della presentazione a Roma del libro di Paolo Gentiloni “La sfida impopulista” alla quale sono intervenuti numerosi esponenti della scorsa legislatura. “La procedura rischia di essere sul debito e sarebbe molto complicata, la dobbiamo evitare a tutti i costi. Un grande Paese non trucca i conti perché finisce male, è un governo di scappati di casa che non ha mai gestito niente in vita sua”, aggiunge Carlo Calenda.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Pd, Veltroni: “No ad un’alleanza con il M5S. Dobbiamo immaginare un movimento più ampio”

prev
Articolo Successivo

Manovra, Bini Smaghi: “Governo non vada allo scontro con Europa, in gioco risparmi degli italiani. Spread? Non è una leggenda”

next