Sono passati otto anni da quanto Woody e Buzz salutavano per l’ultima volta Andy in Toy Story 3. Ma i personaggi del cartone animato cult che racconta il mondo dei giocattoli, prodotto dalla Disney-Pixar, stanno per tornare. La casa di produzione ha diffuso il primo trailer del quarto appuntamento della saga che uscirà nelle sale nell’estate 2019. E i social sono impazziti.

Non ci sono ancora molti dettagli sulla trama. Ma dal teaser si capisce che alla colorata famiglia si uniranno tanti nuovi amici. Tra loro anche Forky, una forchetta, che nel trailer, coinvolta in un grande girotondo di giochi, si domanda: “Che ci faccio io qui? Non sono un giocattolo”.

Toy Story 4 nella versione anglosassone ritroverà le voci originali dei primi tre film: il premio Oscar Tom Hanks doppierà ancora Woody, Annie Potts la pastorella, Tim Allen Buzz Lightyear e Joan Cusack Jessie. Per la versione italiana si dovrà capire chi potrà sostituire l’amato Fabrizio Frizzi che doppiava lo sceriffo cowboy. Una domanda che i numerosi fan della pellicola, arrivata per la prima volta sugli schermi ben 23 anni fa, si stanno già facendo sui social.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Chesil Beach, il romanzo di Ian McEwan (anche sceneggiatore) ha la sua versione cinematografica

next
Articolo Successivo

UK Film Days Italia, a Milano due giorni dedicati alla cultura britannica: da Kemp a Westwood passando per Scarpette Rosse

next