Il Messico è sotto shock dopo la tragedia che ha colpito la deputata Carmen Medel. La parlamentare, membro del Movimiento Regeneración Nacional del presidente Andres Manuel Lopez Obrador, durante una seduta della Camera dei Deputati ha ricevuto la notizia dell’uccisione della figlia 22enne. Valeria Cruz Medel è stata uccisa a Ciudad Mendoza, nello stato di Veracruz.

La madre ha appreso la notizia mentre era impegnata in aula. Le sue urla disperate hanno interrotto i lavori davanti alle telecamere. “Non possiamo lasciar passare questo momento senza sottolineare il grave stato in cui versa il paese, la vulnerabilità delle famiglie e soprattutto l’impunità”, ha detto Porfirio Muñoz Ledo, presidente della Camera dei Deputati, annunciando l’interruzione dell’attività parlamentare fino al 13 novembre.

Il 14 novembre il presidente Obrador dovrebbe presentare il suo piano per la sicurezza, in un paese che da gennaio è stato insanguinato da oltre 22.000 omicidi.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Sopravvissuto a Las Vegas, muore in sparatoria California. La rabbia della madre: “Non voglio preghiere, basta armi”

prev
Articolo Successivo

Cina, la nuova Via della seta. Opportunità o pericolo?

next