Asia Argento è una grande professionista. Io non entro del merito del dibattito sul perché è stata rimossa, non conosco a fondo la faccenda e non mi interessa entrarci, dico solo che a fare quel lavoro lì lei era molto brava“. Dal palco dell’Ariston di Sanremo, dove ha esordito come co-conduttore del Premio Tenco, Marco Castoldi in arte Morgan difende l’ex compagna, rimossa dal ruolo di giudice nel talent show di Sky X Factor. “Ogni tanto sarebbe bello mettere in discussione qualcuno quando dimostra di non avere talento e non solo quando succede qualcosa nel privato”, ha aggiunto.

Ma, intervistato da Vanity Fair, Morgan dice di apprezzare anche Lodo Guenzi, il sostituto di Asia: “Anche lui è molto bravo, tra l’altro questa sera farò un duetto con lui, perché lo Stato Sociale è un ottimo gruppo, una realtà interessante che darà buoni frutti, e son contento che a X Factor ci vada il leader di un gruppo che è anche capace di esprimersi a parole e non soltanto a canzoni. Però non bisogna vederlo come un sostituto di Asia, perché nessuno deve sostituire nessuno, e pure il mio era un falso allarme. Lodo va a fare una cosa al di là di Asia Argento”.

Nonostante siano passati anni da quando anche lui ha ricoperto il ruolo di giudice nel popolare talent, il nome di Morgan continua ad essere associato a X Factor, tanto che era finito anche nella lista dei papabili a prendere il posto di Asia. Ma lui dice: “Io di talent ne ho talmente tanto che non so dove metterlo. A volte lo dò agli altri, come in quel caso là, in televisione. Però i talent show hanno rotto i co***oni: sono stati presi con esagerazione, come se dovessero essere il solo nuovo modo di fare la musica pop. Non è così: è solo uno dei modi. E la responsabilità dei discografici dovrebbe essere quella di continuare a essere dei talent scout e di non impigrirsi con la televisione, perché nello show ci sono regole diverse che nella discografia. Bisogna cercare dei musicisti, degli autori di canzoni, delle popstar, dei cantanti. Non dei prodotti della televisione”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Grande Fratello Vip, Eleonora Giorgi: “Benicio del Toro? Lo trovo un cesso. Uno con delle occhiaie profonde da malattia renale”

prev
Articolo Successivo

Uomini e Donne, parla Giuliano Giuliani: “Rocco si è suicidato perché depresso. La redazione ti usa e poi ti butta via”

next