La nuova vita del senatore Pd Matteo Renzi non si ferma in Parlamento. L’ex leader democratico se da una parte non ha mollato la politica come più volte annunciato, dall’altra ha deciso di offrirsi come conferenziere in giro per il mondo per “parlare della sua esperienza” come “premier più giovane della storia repubblicana italiana”. Quindi non c’è solo l’impegno con il docufilm su Firenze che sta cercando di vendere insieme al produttore Lucio Presta (solo il 15 ottobre erano a Cannes), ma pure le conferenze sulla sua carriera da leader Pd. “Quando costa ingaggiarlo? In questo momento 20mila euro“, ha detto a la Verità Marina Leo, imprenditrice e socia della piattaforma Celebrity Speakers Associates che trova lavoro come conferenzieri a personaggi famosi. “Ma dipende anche dalle zone. In Italia teoricamente potrebbe bastare anche una cifra inferiore”. Una cifra modesta rispetto agli altri nomi: “Sembrano tanti 20mila euro, ma la metà se ne va in tasse”. “I più pagati? Gli ex presidenti americani, dai 250mila in su”. Gli appuntamenti finora fissati per Renzi? “In Cina. Ci siamo stati due volte e ci torneremo il 27 ottobre”. Per il momento, stando a quanto riferito da Leo, c’è fissato solo un altro evento a marzo a Dubai a un convegno sull’educazione”.

Su Celebrity Speakers Associates, a fianco di Renzi, tanto per fare qualche esempio si possono trovare nomi quali Jose Manuel Barroso e Michail Gorbaciov, il calciatore Franz Beckenbauer all’arbitro Pierluigi Collina, l’attore Colin Firth e il cantante Bob Geldof. L’ex premier si presenta con un motto: ‘Trasformare i rischi in opportunità è proprio di un leader”. Poi nella sua pagina si riassume il curriculum di amministratore e premier. “Renzi è soprannominato il Rottamatore (lo Scrapper) per la sua ambizione di rinnovare l’establishment politico italiano”, si legge. E poi ancora: “Cosa ti offre. Matteo Renzi ha una vasta esperienza nel campo delle questioni politiche ed economiche, sia in patria che all’estero. Come si presenta. Il pubblico apprezza il modo diretto di Matteo, il gentile senso dell’umorismo e il modo in cui esprime i suoi discorsi con chiarezza”. Infine: “Come prenotare Matteo Renzi? Basta telefonare o inviarci un’e-mail”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Salvimaio, il nuovo spettacolo di e con Andrea Scanzi. Le date del tour

prev
Articolo Successivo

Eni, Di Maio: “Sulla vicenda Congo ho chiesto chiarimenti. Il governo non fa sconti” – Approfondimento oggi sul Fatto

next