Rendimenti dei titoli di Stato italiani in salita e Borsa debole nel giorno in cui la Nota di aggiornamento al Def dovrebbe finalmente essere inviata al Parlamento a una settimana dal varo ufficiale in consiglio dei ministri e dopo un lungo lavoro di riscrittura. Nella conferenza stampa di mercoledì sera il governo si è limitato a confermare che il deficit/pil salirà al 2,4% nel 2019 per poi calare progressivamente ma non ha comunicato l’atteso dato sulla crescita attesa l’anno prossimo e i successivi.

Il differenziale di rendimento tra Btp e Bund (spread) ha chiuso a 280 punti base dai 275 segnati in avvio. Ma il tasso di interesse pagato dal Btp è salito fino al 3,37%, poco sotto il 3,4% raggiunto martedì quando il tasso ha toccato i massimi dalla primavera 2014. L’impatto sullo spread è stato contenuto – si è allargato solo fino a 282 punti – perché sono saliti anche i rendimenti dei titoli tedeschi di pari durata, a 0,53% contro lo 0,48 della chiusura di mercoledì.

Piazza Affari, che in avvio segnava -0,1%, nel corso della seduta ha aumentato le perdite a -0,59%. Sono rimasti però in territorio positivo i titoli bancari, fortemente penalizzati dalle vendite nei giorni scorsi.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Spread, nessun effetto per i mutui già fatti. Su quelli futuri solo se la corsa continua (almeno per 6 mesi)

next
Articolo Successivo

Povertà, Rapporto ASviS: Italia peggiora e aumentano disuguaglianze. Bene innovazione e agricoltura sostenibile

next