Giudici di pace, avvocati, consulenti. E nel mezzo incidenti stradali, in qualche caso falsi. È il quadro in cui si inserisce l’operazione della Guardia di Finanza che ha eseguito 22 ordinanze di custodia cauletare per quello che viene definito “un sistema di corruzione in atti giudiziari” che interveniva su contenziosi civili. Gli uomini delle Fiamme Gialle di Torre Annunziata (Napoli) hanno eseguito gli arresti su ordine del giudice per le indagini preliminari di Roma. In corso perquisizioni locali nei confronti di diversi indagati. Tra gli arrestati anche un ex consigliere comunale. Secondo quanto riporta il quotidiano Il Mattino esisteva una sorta di tariffario fisso per emettere sentenze favorevoli.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Incendio Pisa, fiamme ancora alte sul Monte Serra: rogo riprende a Vicopisano. Sindaco di Calci: “Governo stanzi i fondi”

prev
Articolo Successivo

Palermo, imprenditore pubblica il video di uno scippo. E lancia l’appello: “Facciamogli vedere di cosa siamo capaci”

next