“Non ci sarà nulla sulla Flat tax nella manovra? Ci diamo delle priorità. Se l’anno prossimo pagheranno solo il 15% del loro ricavato un milione o un milione e mezzo di italiani, sarà una soddisfazione. Non possiamo fare in 5 mesi quello che altri non hanno fatto in 5 anni”. Così Matteo Salvini, a margine del suo intervento ad Atreju. Si tratta però di fatto di una marcia indietro rispetto a quanto rivendicato fino a pochi mesi fa, quando a giugno aveva spiegato da Fiumicino sulla flat tax: “Il cronoprogramma? Subito pace fiscale, imprese e dal prossimo anno anche le famiglie

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

L’audio di Rocco Casalino: “Senza reddito cittadinanza pronti a far fuori tecnici ministero Economia”

next
Articolo Successivo

De Luca: “Tal Casalino Rocco del GF? Una mente geniale. Fico? Un frate trappista”. Ironia su Pd e De Magistris

next