“Il primo intervento è la pace fiscale, il secondo intervento realizzabile fin da subito è sulle imprese e poi dall’anno prossimo, s’interverrà sulle famiglie, questo è il cronoprogramma”. Matteo Salvini durante un comizio a Fiumicino chiude una giornata di voci e di polemiche tute interne alla Lega sulla Flat tax. Il Segretario della Lega sposa la linea Bagnai e boccia le parole di del senatore Armando Siri sulla promessa elettorale più importante della Lega e contenuta nel ‘contratto di governo’ tra il ‘Carroccio’ e il M5S.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Salvini: “Tunisia? Non tutti galeotti ma ci sono anche quelli. Immigrazione incontrollata porta a scontro sociale”

next
Articolo Successivo

Migranti, Fedriga insiste: “Salvini ha ragione, dalla Tunisia molte persone scappate da carceri”. Ma Tunisi: “Caso chiuso”

next