“Il primo intervento è la pace fiscale, il secondo intervento realizzabile fin da subito è sulle imprese e poi dall’anno prossimo, s’interverrà sulle famiglie, questo è il cronoprogramma”. Matteo Salvini durante un comizio a Fiumicino chiude una giornata di voci e di polemiche tute interne alla Lega sulla Flat tax. Il Segretario della Lega sposa la linea Bagnai e boccia le parole di del senatore Armando Siri sulla promessa elettorale più importante della Lega e contenuta nel ‘contratto di governo’ tra il ‘Carroccio’ e il M5S.