Ha chiesto di vedere il mare per l’ultima volta, e i volontari dell’ambulanza lo hanno accontentato. A esprimere il desiderio – evidentemente convinto di dover sfruttare l’ultima occasione – è stato un ottantottenne di Ivrea, durante un trasferimento dalla Toscana a casa sua nel Canavese per problemi di salute.

L’equipaggio della Croce Rossa, dopo aver interpellato la famiglia, ha deciso di accontentare il paziente. L’autoambulanza si è fermata in uno spiazzo sul litorale di Marina di Carrara, gli operatori hanno aperto il portellone e l’uomo ha potuto rivolgere lo sguardo verso il mare. Il figlio dell’ottantottenne ha poi deciso di pubblicare un post su Facebook per raccontare quanto accaduto: “Volevo ringraziare”, si legge, “i quattro angeli che ieri ci hanno aiutato a trasportare il mio babbo in ambulanza da Carrara a Ivrea… e hanno acconsentito a fargli vedere, forse per l’ultima volta, il mare”. Il comitato di Ivrea ha risposto sempre su Facebook: “A volte per fare la differenza bastano dei piccoli gesti. Grazie! Ovunque per chiunque perché crediamo in un’Italia che aiuta”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Firenze, anziana scippata e ferita in centro. La scena ripresa dalla videocamera di sorveglianza

next
Articolo Successivo

Frosinone, suora di clausura colpisce con un mattone un sacerdote: ricoverato

next