Il produttore degli Oscar Glen Weiss, premiato con un Emmy proprio per la sua produzione, al termine del suo discorso di ringraziamento ha sbalordito il pubblico con la sua dichiarazione rivolta alla fidanzata, presente in sala.  Dopo aver rivolto un pensiero alla madre defunta, ha iniziato il suo discorso alla futura moglie: “Non voglio che tu sia la mia fidanzata, voglio che tu sia mia moglie” boato in sala, applausi e lacrime. Il copione perfetto per una dichiarazione in stile hollywoodiano

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Miss Italia, Lopez scherza: “Non ho mai vinto”. Solenghi: “C’è Pupo in giuria, bisogna farci i conti”

prev
Articolo Successivo

Diego Fusaro e Il nuovo ordine erotico: elogio della famiglia, attacco alla “gendercrazia”, alla femminilizzazione dell’uomo e al pansessualismo voluto dal capitale

next