Ritorna il “Premio Musica contro le mafie”, il concorso nazionale che premia e sostiene la musica socialmente impegnata. Organizzata dall’associazione Musica contro le mafie, della rete di Libera fondata da Don Luigi Ciotti, lo slogan di questa nona edizione è “Change your step“, per evidenziare la precisa direzione dell’impegno artistico ricercato. Il bando, online dal tre settembre, è disponibile sul sito ufficiale dell’associazione. L’iscrizione gratuita è aperta a musicisti e gruppi di ogni genere ed età  che vogliano diffondere messaggi positivi e tenere viva la memoria per trasformarla in strumento di impegno e di cittadinanza “attiva, critica e responsabile“.

Tra le novità di questa edizione c’è il premio speciale “Primo Maggio Roma“, che consente di arrivare direttamente alle fasi finali live del contest “1mnext“, unica porta di accesso per il palco del Primo Maggio a Roma. La Menzione Speciale del Club Tenco, poi, da quest’anno diventa un riconoscimento ancora più efficace, dal momento che il vincitore potrà esibirsi nella sede del Club a Sanremo. Altre borse di produzione o studio e prestigiosi riconoscimenti per gli artisti in gara sono messi a disposizione dai vari partner, rendendo così sempre più interessante il “Premio Musica contro le mafie”, che mira anche a valorizzare il lavoro del musicista, intervenendo a sostegno delle attività di produzione e promozione musicale. Il premio per il primo classificato consiste proprio in un sostegno economico all’artista: 15mila euro per tour concerti in tutta Italia.


Allo scadere delle iscrizioni – data fissata per il 5 novembre – per tutto il mese seguirà una fase di “giudizio popolare” tramite la pagina Facebook ufficiale del concorso. Ma saranno tre le differenti giurie (social, studentesca e tecnica) a decretare i dieci finalisti che si esibiranno a dicembre dal vivo alle finali  a Cosenza, in una kermesse ricca di incontri, ospiti, concerti, seminari, showcase, spettacoli, momenti di riflessione e azione concreta insieme a migliaia di studenti. Il vincitore del primo premio del concorso e gli altri vincitori dei premi speciali saranno annunciati alla conclusione della serata per poi ricevere vari premi a “Casa Sanremo” durante il prossimo Festival di Sanremo a Febbraio 2019.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Stand 4 What: non solo Nike, in America chi combatte sta con Colin Kaepernick

prev
Articolo Successivo

Cinquantacinque storie d’Italia: tra colonialismo, De André e musica reggae

next