Aveva una pistola ad aria compressa che “sembrava vera”. Di fronte all’arma, un poliziotto ha aperto il fuoco e le ha sparato, uccidendola. E’ morta così nella sua casa di Pasadena Vanessa Marquez, attrice nota per aver interpretato il ruolo dell’infermiera Wendy Goldman nelle stagioni dal 1994 al 1997 della seria E.R.. La polizia ha raccontato di averla trovata in preda alle convulsioni. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, gli agenti e uno psichiatra avrebbero “continuato a parlarle per più di un’ora e mezza nel tentativo di offrirle delle cure mediche“.

A quel punto la donna si sarebbe armata di una pistola, un’arma ad aria compressa, e l’avrebbe puntata contro gli ufficiali. A quel punto un agente le ha sparato. Goldman lo scorso anno aveva accusato George Clooney di averla emarginata perché aveva parlato delle molestie sessuali e della discriminazione razziale nella serie. Clooney ha respinto tutte le accuse.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Cina, la Marina di Pechino supera quella Usa per numero di navi. “Ora è in grado di controllare tutti i suoi mari”

prev
Articolo Successivo

Russia mostra i muscoli: “Esercitazione senza precedenti a Vostok-2018”. E nel Mediterraneo 26 navi davanti alla Siria

next