Le ascolti per sbaglio un paio di volte alla radio e subito il ritornello ti entra in testa e non te ne liberi più. Da maggio (o giugno se proprio va bene) fino a settembre. Che magari succedesse lo stesso con tutte le cose che abbiamo da ricordare. O con i libri da studiare. Tipo questo: “Cercavo un mare calmo e ho trovato te Col vento così forte, non dirmi buonanotte Soltanto per stasera Amore e capoeira Cachaça e luna piena Con me in una favela“. Impossibile leggerlo senza canticchiarlo. Ma a parte questa (che si conferma la canzone dell’estate 2018) quali sono i tormentoni più ascoltati nelle spiagge d’Italia?

Ce lo dice Spotify, che ha analizzato gli ascolti dei giovani fra i 18 e i 29 anni nelle località marittime più famose d’Italia. Dalla Sardegna alla Toscana la sfida fra le hit estive del 2018 si gioca in riva al mare, rivelando conferme e sorprese fra gli ascolti dei ragazzi nei luoghi della movida. E se Puglia e Emilia Romagna confermano “Amore e Capoeira” in testa, la Liguria si distingue: la più ballata in riviera è “Te Boté” di Nio Garcia. Titolo diverso dagli altri anche nella classifica toscana: al primo posto c’è “APESHIT” dei coniugi Beyonce e Jay-Z, ovvero The Carters. Da Olbia a Cagliari è invece “Nera” di Irama a far ballare di più i giovani.

Ma scopriamo ora nel dettaglio cosa si ascolta (e si balla) nelle principali località costiere regione per regione 

Spotify, quali sono le hit più ascoltate in spiaggia? Ecco la classifica. A sorpresa in Liguria si ascolta musica diversa

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Nina Moric e Fabrizio Corona di nuovo insieme per il figlio Carlos: “La famiglia prima di tutto”

prev
Articolo Successivo

Michelle Hunziker: stesso bikini e stessa posa. Dopo 20 anni l’effetto è lo stesso

next