“Per tanto tempo non ci avete cagato di striscio… E ora che c’è un po’ di attenzione avete da criticare? Ma andatevene affanculo…”. In Aula, a Montecitorio, è in corso l’esame del dl sul riordino dei ministeri. Ad accendere il dibattito è lo sfogo del deputato grillino Matteo Dall’Osso, affetto da sclerosi multipla, che sbotta così quando la discussione verte sull’introduzione del dicastero per la Famiglia e la disabilità, considerato da vari esponenti delle opposizioni – ai quali si rivolge il deputato – una sorta di discriminazione verso i portatori di handicap.
Il “vaffa” di Dall’Osso suscita le proteste di FI. L’azzurro Simone Baldelli invita Roberto Fico che presiede l’assemblea a intervenire per censurare il collega pentastellato a difesa del “decoro del Parlamento” per i toni usati nel suo intervento nell’emiciclo.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Vaccini, Fraccaro su Barillari (M5s): “Politica non si metta in contrasto con la scienza. Vaccinare i bambini è importante”

prev
Articolo Successivo

Vaccini, Barillari: “La politica viene prima della scienza”. Il M5s: “Prendiamo le distanze”. Il Pd: “Frasi inquietanti”

next