Una donna si alza dal letto per andare in bagno, cade a terra, ferendosi, ma nessuno se ne accorge. Resta per ore distesa, urlando, finché i vicini sentono le grida e chiamano la polizia. Gli agenti della squadra mobile di Ragusa hanno scoperto una casa di riposo, a Vittoria, in cui le anziane (sei in tutto), venivano abbandonate durante la notte e chiuse a chiave nelle stanze. Il titolare, da quando aveva licenziato un’operatrice, non dava loro assistenza 24 ore su 24, tanto che una signora malata di Alzheimer è stata trovata chiusa in bagno. L’uomo, 40 anni, è stato arrestato per abbandono di incapaci, maltrattamenti, lesioni e sequestro di persona.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Chiesa e omosessualità: “Io, iniziato al sesso dal mio superiore”. Storie di seminario su FqMillenniuM in edicola

next
Articolo Successivo

Fermo, scomparse due 17enni: erano in vacanza con i genitori di una di loro

next