Un cittadino senegalese regolare di 30 anni è stato denunciato dalla polizia per procurato allarme dopo essere stato scoperto con un fucile ad aria compressa che nascondeva nei pantaloni mentre attraversava la stazione Centrale di Milano. L’uomo è stato notato da due vigilantes dell’Atm all’altezza dei tornelli perché zoppicava vistosamente. Dalla parte inferiore dei jeans spuntava la canna del fucile, che successivamente è stato scoperto trattarsi di Winchester ad aria compressa

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Carceri, rivolta dei detenuti di Ariano Irpino: sequestrate per ore due persone. I sindacati: “Incontro con il ministro”

prev
Articolo Successivo

Migranti, nave Usa senza celle frigorifere a bordo: salva 40 superstiti ma scarica in mare 12 corpi. Ora non sa dove attraccare

next