Mentre prosegue il braccio di ferro tra Italia e Malta, e in particolare tra il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, e il primo ministro maltese, Joseph Muscat, la nave Aquarius, con 629 migranti a bordo, è ferma in mezza al Mediterraneo, in attesa di capire in quale porto attraccare. Le persone a bordo, la mattina dell’11 giugno, hanno iniziato una preghiera, recitando le parole “All I have to say, thank you God”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Migranti, Salvini: “A Malta la nave con i migranti”. Valletta dice no. Conte: “Italia lasciata totalmente sola dall’Europa”

prev
Articolo Successivo

Aquarius, Sanchez: “Spagna accoglierà i migranti a Valencia”. Altri 800 salvati al largo della Libia. Salvini: “Porti chiusi anche per loro” – CRONACA ORA PER ORA

next