La procura nazionale finanziaria francese ha apertura un’inchiesta su Alexis Kohler, segretario generale dell’Eliseo e braccio destro del presidente Emmanuel Macron. A denunciare Kohler è stata un’associazione di consumatori contro la corruzione, Anticor, che ha messo nel mirino il conflitto di interessi fra la sua funzione ufficiale e i legami familiari con la famiglia Aponte titolare del gruppo italo-svizzero Msc, cliente di primo piano dei cantieri navali francesi di Saint-Nazaire, che ha svolto un ruolo chiave nelle trattative sul futuro dei cantieri che si sono svolte con lo stato francese.

Nella denuncia per “interessi illegali, traffico d’influenze e corruzione passiva”, Anticor rimprovera innanzitutto a Kohler di aver accettato di sedere come rappresentante dello Stato nel consiglio di amministrazione di Stx France dal 2010 al 2012 mentre “non poteva ignorare che esisteva un conflitto d’interessi”. Secondo le informazioni del sito francese Mediapart, il segretario generale dell’Eliseo è imparentato con gli Aponte, la famiglia italiana fondatrice e tuttora proprietaria della Mediterranean Shipping Company. La madre di Kohler è la cugina di secondo grado di Rafaela Aponte, che ha fondato MSC con il marito Gianluigi nel 1970. Come riporta anche Le Monde, per alcuni mesi, nell’agosto 2016, Kohler ha frequentato la sede di MSC a Ginevra in qualità di direttore finanziario.