Mentre a Cannes la giuria, presieduta da Cate Blanchett, rendeva noto il palmares e Asia Argento accusava coloro che in platea “…devono essere ritenuti responsabili per i loro comportamenti contro le donne” il nome del regista francese Luc Besson compariva accanto alla parola stupro sui principali media. L’autore di Leon, Nikita, Il Quinto elemento, è stato denunciato da un’attrice di 27 anni che si è presentata alla polizia, accusando il regista di aver abusato di lei dopo averla drogata con il tè.

La giovane avrebbe lavorato con Besson in due suoi film. Lui, 59 anni, tramite il suo avvocato, nega tutto con forza, anche se fa sapere di conoscere l’attrice, di averla vista episodicamente ma di non aver mai drogato o stuprato nessuno. Besson “respinge categoricamente queste accuse fantasiose”, ha affermato un legale del regista, Thierry Marembert, aggiungendo che l’attrice “è qualcuno che conosce, con cui non ha mai avuto comportamenti inappropriati”.

Secondo il racconto della donna riportato da Variety, giovedì scorso, il 17 maggio i due si sono incontrati in un hotel: dopo aver bevuto una tazza di tè e si sarebbe sentita male e avrebbe perso conoscenza. Quando si è risvegliata ha iniziato a ricordare qualcosa e si è resa conto della violenza subita. Besson avrebbe lasciato il palazzo prima che riprendesse conoscenza, lasciandole del denaro.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Meghan Markle al Royal Wedding e le dive di Cannes. Due universi a confronto

next
Articolo Successivo

Come sta Nadia Toffa? La conduttrice assente anche per l’ultima puntata de Le Iene. E Nicola Savino aggiorna i fan

next