“Mi hanno proposto un ruolo di consulenza e io penso di accettare perché mi voglio dedicare alla gente”. Lo ha dichiarato Sergio Bramini, l’imprenditore fallito per “colpa dello Stato” la cui casa sta per essere mesta all’asta. La proposta è arrivata direttamente da Luigi Di Maio che giovedì sera si è recato a Monza nella sua abitazione dove il leader del Movimento 5 stelle ha offerto a Sergio  un ruolo di consulente del Governo proprio nell’ambito immobiliare. “Una consulenza sulle questioni immobiliari, una consulenza che riguarda tutte le persone che hanno situazioni debitorie che sono difficilmente affrontabili”, ha dichiarato l’imprenditore che continua: “Porterò questi problemi direttamente al Parlamento e si cercherà una soluzione”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Reddito di cittadinanza, Stefano Feltri: “Non è compatibile con la Flat tax. Uno aiuta i poveri, l’altra i ricchi”

next
Articolo Successivo

Governo, via libera degli iscritti M5s: “94 per cento ha detto sì”. Ok consiglio Lega, nel weekend consultazione ai gazebo

next