Il pilota Zac Rockey in compagnia di Trudi Spiller sta sorvolando le coste inglesi del Devon a bordo di un aereo degli anni ‘30, quando il motore smette di funzionare. I due sono costretti ad un atterraggio d’emergenza, ma l’unica soluzione è provare a planare su un piccolo lembo di spiaggia. Spiller inizia a sbracciarsi per segnalare ai bagnanti di spostarsi per evitare l’impatto. L’abilità del pilota ed un pizzico di fortuna permetteranno agli aviatori di atterrare senza danni tra lo sguardo incredulo dei presenti

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Egitto, l’isolamento come forma di tortura. I detenuti non vedono le famiglie per anni

next
Articolo Successivo

Spagna, la fine dell’Eta l’hanno decisa i giovani

next