“Salvini ha preferito gli interessi di un condannato incandidabile a quelli degli italiani. Io gli ho parlato in maniera sincera, a cuore aperto, gli ho detto sediamoci e troviamo una quadra e facciamo partire un governo che possa cambiare il paese. Niente, lui ha scelto Berlusconi: uno che ha fatto la legge Fornero, ha creato Equitalia e ha bloccato il paese per 20 anni per i suoi interessi personali”. Lo ha detto il capo politico del Movimento 5 stelle, Luigi Di Maio, in un video pubblicato sul proprio profilo Facebook. E dopo il centrodestra tocca al Pd di Matteo Renzi: “Che ieri in tv da Fabio Fazio anziché chiedere umilmente scusa per i danni fatti al suo governo, ha attaccato me e il M5s chiudendo a qualsiasi ipotesi di contratto e difendendo ancora una volta il suo governo”. E spiega: “Un contratto di governo col Pd era l’ultima cosa che avremmo voluto fare, ma questa legge elettorale scritta da loro ci imponeva una soluzione e avevamo deciso di seguire un metodo: le cose buone contenute nei programmi elettorali. Evidente che di fronte a un’opportunità di cambiamento questi partiti resistono con tutte le forze”. E poi: “Il M5s in modo serio si è impegnato totalmente per rispettare il voto dei cittadini. Visto che abbiamo ottenuto un risultato straordinario ma non abbiamo ottenuto la maggioranza assoluta dei seggi non ho mai pensato che sarebbe stato facile ma non avrei mai immaginato che sarebbe stato impossibile: è vergognosa la maniera in cui tutti i partiti stanno pensando tutti al proprio orticello e alle poltrone

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Friuli Venezia Giulia, Fedriga: “Mi auguro che risultato sia utile a livello nazionale, centrodestra deve essere forza di Governo”

next
Articolo Successivo

Governo, finalmente Renzi

next