La campagna elettorale entra nel vivo e i candidati nei collegi uninominali affilano le armi. Lo scontro all’arma bianca questa volta arriva da Varese dove il leghista Stefano Candiani affonda su Gianluigi Paragone, candidato nello stesso collegio per il Movimento 5 Stelle che nei giorni scorsi lo aveva attaccato sotto la sede del municipio di Tradate. La stoccata di Candiani arriva con una diretta facebook all’esterno degli studi Rai di Saxa Rubra: “Mi viene da domandare come mai Paragone oggi faccia il puro, dimenticandosi che nella sua storia ci sono state la Rai, Libero, La Padania e tante altre cose… mi chiedo: qui dentro entrano tutti solo per meriti? Se ti fai candidare all’uninominale e nelle liste proporzionali per essere sicuro di essere eletto, mi viene da dire che l’opportunismo è galoppante. Qui ci sei arrivato per merito o ci sei arrivato per Politica? La tua incoerenza è tipica del M5S, al mattino dite una cosa e alla sera un’altra”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Pd, il figlio di Vassallo: “Candidano Alfieri? Via il nome di mio padre”. Circoli: “Ma così del partito non resta nulla”

next
Articolo Successivo

Elezioni, Paragone (M5S) all’attacco di Candiani e Galli (Lega): “Tradate, premiato poltronificio leghista”

next