“Non ho mai fatto politica nella mia vita. Non credo di poter dare un contributo al di là dei miei valori a 87 anni. Ma ci sono parecchie cose che forse potrò raccontare in Senato e spero ci siano orecchie per sentire. Parole sulla razza bianca? L’ho trovato di grande ignoranza. Credo abbia fatto male a chi l’ha detto, più che a me”. Così la neosenatrice Liliana Segre, sopravvissuta al genocidio ebreo nella Seconda guerra mondiale, presente stamani al Teatro Arcimboldi di Milano. Segre è stata accolta dall’applauso degli studenti presenti

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Bologna, blitz del collettivo Hobo a incontro Pd: “Avete rovinato il futuro, vendete Italia ai fascisti”. “Vergognatevi”

next
Articolo Successivo

Rincari A24, la protesta dei sindaci irrompe alla presentazione di Rivoluzione Cristiana. E scatta il battibecco con Rotondi

next