Mai in politca, mai una candidatura accettata ma un faro politico sì. Al Bano, che appenderà il microfono al chiodo dal 1 gennaio, in una intervista al Corriere della Sera ribadisce la sua ammirazione per Vladimir Putin: “Lo sostengo da tempi non sospetti. È un grande. Ha un senso religioso della vita. Ha il pugno di ferro e non ci vedo nulla di male. Ormai lo usano molti, a partire da Trump ma anche da noi. Capisco che nei casi di mors tua vita mea ci voglia anche quello”. E sì che nella grande Madre Russia la voce di questo 74enne sempreverde nella voce e nel fisico ha avuto un successo enorme. “Poco prima di Natale sono stato l’unico cantante straniero ad esibirmi ai 100 anni del Kgb alla presenza di Putin – racconta l’artista – Nei prossimi giorni ho dei concerti a Berlino con Romina. Il 2 febbraio sarò in Cina per una manifestazione sulla Nuova Via della Seta. Poi ancora Germania con Romina e in Australia da solo”.

Di una eventuale candidatura quindi il cantante non ne vuole neanche sentire parlare. Anche se la proposta anni fa era arrivata addiritttura da Sivio Berlusconi: “Me lo aveva chiesto anni fa. Per le prossime elezioni non ho ricevuto chiamate. Fosse vero lo ringrazierei di aver pensato a me, di aver visto una potenzialità nella mia persona e nella mia storia. Ma mai entrerò in politica. Non è il mio campo. Farei danni. La musica è il mio pane. Il mio messaggio è chiuso nella forza e nella poesia delle sette note. Grazie a quello e alla mia voce sono quello che sono nel mondo”. Ed è comunque da anche prima della discesa in campo del leader di Forza Italia che qualcuno pensa all’uomo di Cellino San Marco: “Sono anni, dal 1985 ad essere precisi, che me lo chiedono. Ci hanno provato da tutto l’arco costituzionale e sottolineo tutto con piacere”. Alla politica però una richiesta la fa: “Mi basterebbe vedere che i politici smettessero di litigare 24 ore su 24. Manca proprio l’idea del politico“. Alla domanda sulla compagna di una vita, ora ex moglie ma nuovamente partner sul palco, risponde: “Artisticamente non è cambiato nulla. Sono cambiate le circonferenze. Entrambi abbiamo qualche chilo in più”. E con Romina Power la relazione è fraterna”. In futuro niente concerti, ma sempre musica: “Farò il giudice a The Voice”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Molestie sessuali, si dimette Peter Martins direttore del New York City Ballet

next
Articolo Successivo

Bianca Balti cancella dai social le foto con il marito. Matrimonio in crisi dopo solo 4 mesi?

next