Una statua di bronzo per Bud Spencer che svetta nell’ottavo distretto di Budapest. E’ un modo per ricordare l’attore scomparso nel giugno del 2016 che, insieme a Terence Hill, è amatissimo in Ungheria fin dai primi anni ’80 quando la televisione del Paese ancora comunista cominciò a trasmettere i loro film. “Aveva una forza unificatrice, che ha creato una comunità di persone offrendo loro risate e gioia”, ha detto Mate Kovacs, il ‘sindaco’ dell’ottavo distretto di Budapest durante la cerimonia a cui hanno partecipato molti fan dell’attore italiano. “Era un bravo atleta – ha aggiunto ricordando i trascorsi di campione di nuoto di Carlo Pedersoli, classe 1929 – un bravo attore, un buon marito ed un buon padre“. Alla cerimonia di inaugurazione della statua – alta 1,4 metri e di 500 chili di peso – ha partecipato la figlia dell’attore, Cristiana Pedersoli che ha ricordato una frase del padre: “La mia carriera non sarebbe esistita senza i miei fan”.