Lezione di cinema con finale sorprendente quella di ieri sera, lunedì 30 ottobre, alla Festa del Cinema di Roma. Accompagnata da premesse di accoglienza e disponibilità già durante il Red Carpet da parte di Nanni Moretti, ha avuto il suo happy ending nel momento in cui è stato presentato il cortometraggio del regista: “Autobiografia dell’uomo mascherato”. Alla fine degli otto minuti, Nanni Moretti, questa volta senza maschera, è salito sul palco per raccogliere l’applauso del pubblico. Senza dire una parola, ha ringraziato e mostrato i bicipiti, come segno di vittoria. Nel corto il cineasta si è filmato durante una seduta di radioterapia, rivelando dunque di avere sconfitto un nuovo male dopo quello che lo aveva colpito 20 anni fa

video di Giacomo d’Alelio

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Borg McEnroe”, il film che racconta la sfida perfetta tra le prime due rockstar del tennis mondiale

next
Articolo Successivo

Kevin Spacey, la morale è finita. Abbondano i moralizzatori

next