La ragazza di 16 anni di San Vito dei Normanni, nel Brindisino, ma residente a Grottaglie, in provincia di Taranto, che risultava scomparsa dal 10 settembre, ha fatto ritorno a casa. Il suo era un allontanamento volontario. Il padre, dopo aver aspettato invano il ritorno della figlia, Mina Ardone, di cui si erano perse le tracce per cinque giorni, aveva deciso ieri, 14 settembre, di denunciarne la scomparsa. Le ricerche non hanno portato a nulla fino alla serata del 15, quando la ragazza ha fatto ritorno nella sua abitazione. Già in passato la giovane di San Vito si era allontanata da casa.

Una situazione simile si era verificata già il 30 agosto quando poi era stata ritrovata a casa di amici a Brindisi. In quell’occasione l’adolescente rimase lontano dalla famiglia per tre giorni. Stando alle ricostruzioni dei media locali, nel giorno della scomparsa la ragazza aveva un appuntamento con degli amici. Se n’erano poi perse le tracce e il cellulare risultava staccato. I carabinieri hanno raccolto informazioni per rintracciare la ragazza anche se gli investigatori hanno sempre ritenuto l’allontanamento volontario l’ipotesi più credibile.

“Se qualcuno ha visto questa ragazzina, vi prego contattatemi. Ha solo 16 anni”, avevano scritto su Facebook i familiari. Poi dopo 5 giorni di ansia, il lieto fine e il ritorno di Mina dai suoi cari.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Alluvione Livorno, allerta arancione: Nogarin chiude le scuole. Rossi: “Da ora avvisiamo noi”. Dal governo 15 milioni

prev
Articolo Successivo

Noli, targa a 13enne violentata e uccisa dai partigiani. L’Anpi si divide. I vertici nazionali: “Noi sempre contro vendette”

next