La morte della donna di 61 anni vittima dell‘attacco di Cambrils, porta il numero delle vittime degli attentati della Rambla di Barcellona e della città terragonese a 14. Tre sono italiani. Ma ci sono anche un uomo di Granada, un bambino spagnolo e una donna belga, confermati da fonti ufficiali. Sono Spagna e Italia i paesi che hanno pagato il maggiore prezzo in vite umane negli attentati spagnoli. Delle 14 vittime annunciate, finora è stata confermata la morte e l’identità di tre italiani, una belga, quattro spagnoli, una ispanico-argentina, un americano, un canadese e due donne portoghesi. Ancora non c’è certezza sulle tre vittime tedesche annunciate dalla tv pubblica ZDF.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Attentato Barcellona, ministro distingue tra morti “spagnoli” e “catalani”. Finita subito la “concordia nazionale”

next
Articolo Successivo

Attentato Barcellona, 3 italiani tra i 14 morti. Un terrorista in fuga: “Forse in Francia”. Nel covo 106 bombole di butano

next