Tempo di festival musicali per la stagione estiva. Tra gli eventi più interessanti va segnalato il LARS ROCK FEST 2017, giunto quest’anno alla sesta edizione a Chiusi in provincia di Siena. Tre giorni ad ingresso gratuito con ospiti internazionali (7-8-9 luglio). Quest’anno sul palco dei giardini pubblici nella città toscana si esibiranno per la loro unica data italiana i Gang Of Four, il gruppo post punk britannico. A seguire tanti altri ospiti internazionali come i PUBLIC SERVICE BROADCASTING e Austra. Confermato anche il mercato del vinile che negli scorsi anni ha coinvolto tanti appassionati di musica. Si rinnova inoltre la collaborazione con la Biblioteca delle Nuvole di Perugia, che porterà al Lars Rock una serie di attività legate all’arte del fumetto e dell’illustrazione. Un evento imperdibile organizzato da Sporco Impossibile. Per rimanere in contatto e scoprire la line up completa dell’evento basta seguire la pagina Facebook LARS ROCK FEST.

Un altro appuntamento per gli appassionati di musica e dei festival è senza dubbio il Siren Festival, in programma a Vasto dal 27 al 30 luglio. Organizzato dalla Dna Concerti, quest’anno giunge alla sua quarta edizione. Tanti gli artisti famosi che gli anni scorsi hanno calcato il palco della città abruzzese. Da James Blake ai Verdena fino a John Grant. Quest’anno saranno tanti gli artisti e i musicisti che prenderanno parte al Siren Festival. Da Ghali, ai Gazzelle fino a Carl Brave X Franco 126 e molti altri ancora. Il festival si conferma come uno degli appuntamenti più interessanti per gli eventi musicali estivi. Per rimanere aggiornati e scoprire tutti gli artisti che suoneranno basta seguire la pagina Facebook o consultare il sito. Due eventi imperdibili per un’estate all’insegna del divertimento e della buona musica.

 

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Tre band per raccontare il meglio del rock’n’roll italiano underground /2

prev
Articolo Successivo

Premio Bindi 2017, la differenza tra canzone d’intrattenimento e musica d’autore

next