Due uomini brasiliani di 27 e 29 anni sono stati arrestati dopo aver impartito una durissima punizione a un presunto ladro di 17 anni. Il giovane, secondo una ricostruzione, stava rubando la bici di uno dei due uomini che di mestiere fa il tatuatore a São Bernardo do Campo, nella periferia di San Paolo. Così la terribile idea di marchiare indelebilmente la fronte del ragazzo con la scritta “eu sou ladrão e vacilão”, ovvero “sono un ladro e un idiota“. Le immagini choc del giovane seduto su una sedia mentre subisce quasi passivamente la pena inflitta dai due giustizieri sono finite online, dove hanno diviso gli utenti in due fazioni: tra chi condanna la punizione inflitta dai due giustizieri fai da te e chi, invece, li sostiene. La famiglia del ragazzo però specifica che il giovane soffre di disturbi mentali e nega che avesse intenzione di rubare la bici.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Katy Perry in lacrime davanti allo psicologo: “Mi vergogno di aver pensato al suicidio”

prev
Articolo Successivo

Incendio Londra, urla e lacrime davanti al grattacielo in fiamme. Le immagini amatoriali del rogo

next